stiamo cercando doers

 

esseri umani che aspirano a risolvere problemi veri in modo trasformativo, costruendo per sè e per gli altri un futuro originale, senza abitarne uno pre-fabbricato.

 
kisspng-passport-passport-5a74f8e0e11008.3313515015176153289219.png
 

Curioso

Spinge la sua curiosità oltre ogni ragionevole dubbio.

Investigativo

Esplora l'orizzonte delle risposte setacciando indizi, raccogliendo prove fattuali, con un approccio scientifico, sempre teso alla ricerca dell'evento che potrebbe smentire le proprie convinzioni. Ogni sua conoscenza è provvisoria, ogni risultato sperimentale.

Critico

Appassionato delle domande, ancora più che delle risposte.

Resiliente

Vuole acquisire la residenza oltre la propria zona di comfort, perchè quello è vero terreno di crescita e scoperta continua. Le frustrazioni sono premonitrici di grandi opportunità. Il fallimento segnala che il successo è più vicino.

 
 
Copia di Copia di Disegno senza titolo (4).png
 
 

siamo quello che facciamo...

 
 

Avamposto di innovazione

Siamo felici quando dimostriamo di volere e sapere creare valore per le persone.
 

Un modello culturale sostenibile

Il nostro prodotto principale è la cultura del fare trasformativo. La costruiamo ogni giorno, la rappresentiamo nel nostro modo di lavorare assieme, la trasferiamo.

Motore di crescita

Creiamo valore per le persone e le organizzazioni perchè le aiutiamo a creare nuovi orizzonti di crescita, nuovi mercati, trovando e risolvendo problemi veri, sempre nuovi.

 
 
 

... e quello in cui crediamo

 
 

Abitiamo e perpetriamo un mondo imperfetto

Lo è perchè ciascuno di noi sperimenta dolore, infelicità, disagio, delusioni, problemi, malattie, sempre nuovi, al mutare delle condizioni socio-tecnologiche. 
 

Il doer è un mediatore


Il compito di ogni doer è identificare i problemi, trovare la causa, ed allontanarli dalle persone, usando i sempre nuovi mezzi che avrà a disposizione. 
 

Doer si diventa

La cultura del fare si apprende. Esistono metodi, approcci, processi, che hanno dimostrato di funzionare meglio di altri, e si possono codificare, apprendere.Far evolvere.
Non esistono dogmi, invece. La cultura contiene dentro di sè il seme della sua trasformazione.
 

 
 

Un po' di storia

 
 
 

Dal 2010 The Doers aiuta startup, grandi aziende, organizzazioni pubbliche e private, nel difficile compito di governare la crescita di oggi, e preparare quella di domani, innovando velocemente tutti i giorni con il minimo rischio. Guardando all’innovazione come processo strutturato, controllabile e di natura sperimentale, abbiamo avuto noi stessi l’opportunità di crescere insieme a oltre 200 startup e numerose aziende, sviluppando continuamente la nostra conoscenza e l’insieme di strumenti e metodi che mettiamo a disposizione dei nostri clienti. Abbiamo costruito e rifinito negli anni un percorso strutturato e multi-disciplinare -  Lean Startup, Customer Dev, Growth Hacking, Lean Analytics, Business Modelling, Design Thinking, JTBD, Outcome Driven Innovation …— di validazione di modelli di business innovativi, mettendolo a disposizione di imprenditori ed innovatori in tutta Italia: Torino, Milano, Cagliari, Napoli, Venezia, Firenze… 

Abbiamo avuto il privilegio di  lavorare, per esempio, con: Electrolux e AGOS, progettando e sviluppando un percorso di corporate innovation, interdisciplinare e internazionale; Lingottino SPA e il Comune di Torino, applicando i metodi della validazione sperimentale per la rigenerazione di uno spazio urbano innovativo; Decathlon, svolgendo uno studio per il miglioramento dell’esperienza multichannel dei clienti, e proponendo quindi soluzioni innovative che sostengano le ambizioni di crescita dell’azienda; SISSA, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, sviluppando un percorso imprenditoriale rivolto a dottorati, ricercatori e post-doc.

Nel 2015 The Doers ha co-fondato 42Accelerator, che in pochissimo tempo si è posizionato tra i 3 principali acceleratori d’Italia. Questa esperienza ha contribuito a rafforzare in noi la consapevolezza sulla domanda di cultura imprenditoriale, tanto nelle startup che nelle aziende e gli individui, alla quale The Doers ha risposto con la proposta di: The Next Curve (TNC) è un workshop riservato ai leader d'azienda, C-levels ed innovation manager, che introduce gli strumenti per governare l’innovazione come un processo strategico, deterministico e scalabile; Lean INnovation Express (LINE) è un workshop destinato a manager di prodotto, e innovatori, che introduce metodi, processi, strumenti per trasformare un’idea di innovazione in un successo di mercato; MARS42 è un progetto di formazione imprenditoriale sviluppato per dottorandi e post-dottorandi che ha come obiettivo quello di avvicinare il mondo accademico con quello imprenditoriale, e con il mercato; From Idea To Action (FITA) è un percorso di formazione esperienziale all’imprenditorialità attiva, per studenti del triennio delle scuole superiori. Il percorso, già alla sua terza edizione, ha trasferito a 200 ragazzi le tecniche e gli strumenti per trasformare un’idea in un progetto concreto e fattibile. 

Crediamo che il costante mettersi in gioco e confrontarsi con le persone, i clienti e il mondo esterno ci permetta di crescere e di rimanere aggiornati in un mondo in continuo cambiamento, quindi ci impegniamo a metterci alla prova in tutto quello che facciamo, condividendo le nostre esperienze e riflessioni sul nostro blog Talk On Progress
 

 
 
Copia di Copia di Disegno senza titolo.png
 

posizioni aperte: doer

 

L'unica 'posizione aperta' è quella di Doer. Non esistono etichette, nemmeno quella di 'capo'. Una sola persona può ricoprire molti ruoli. "Tutti possono diventare leader in The Doers: la leadership ce la si guadagna sui contenuti e sui valori" dice bene Enrico. Che cosa significa, in pratica? Ciascuna delle nostre storie vale più di mille spiegazioni. Puoi curiosare.

 
 
 

adesso che ci conosci un po' di più

vuoi diventare un doer?

 
 
 
Copia di Copia di Disegno senza titolo (3).png
 
 

se ti piace andare in profondità

 

Tra il 2017 e il 2018 una Doer - Federica - ha analizzato, approfondito, descritto, codificato il nostro piccolo mondo dal punto di vista organizzativo e culturale. Abbiamo scoperto di essere un clan adhocratico, a metà tra una famiglia, insomma, e una fabbrica di imprenditori. Il nostro universo di valori, consuetudini, storie, miti, cioè la nostra cultura, ci fa sentire come se avessimo fondato una nuova nazione. La nostra nazione, la nostra piccola grande rivoluzione.