Il metodo Lean Startup

Per prendere velocemente decisioni importanti, con un approccio scientifico-sperimentale

L’approccio Lean Startup è un modo nuovo di ragionare, decidere ed intraprendere, che aumenta radicalmente la capacità di governare il futuro, con la massima efficienza e produttività possibile.

Per questo è un modo per costruire e consolidare la leadership: tanto quella degli individui nei confronti di clienti e collaboratori, che quella dell’azienda sui mercati del futuro.

Il workshop “Lean Startup Crash Course” aiuta le aziende ad introdurre ai propri manager, responsabili di prodotto, dipendenti, l’importanza dell’approccio scientifico sperimentale alla presa di decisione in contesti dominati da incertezza, come quelli in cui si sviluppa l’innovazione.

L’approccio Lean Startup consente infatti di progettare esperimenti con un semplice obiettivo: conoscere quali parti della nuova strategia o progetto funzionano, e quali meno, senza investire tutto il budget a disposizione per scoprirlo!

Il corso - la cui estensione può variare da uno a due giorni - sfrutta le metodologie del simulation based learning e del serious gaming: i partecipanti sono motivati ad affrontare situazioni realistiche e/o di gioco in cui applicare modelli decisionali diversi per ottenere risultati migliori. Il corso è moderato da un Senior Lean Startup Practitioner.


GLI OBIETTIVI DEL CORSO

Aiutare i partecipanti a:

  • decidere velocemente tra più opzioni incerte

  • raccogliere subito risultati tangibili e oggettivi di successo,

  • motivare i collaboratori in un percorso di scoperta avventuroso, e allo stesso tempo controllabile scientificamente

  • ridurre drasticamente i tempi e costi di sviluppo di un progetto di innovazione, moltiplicandone le probabilità di successo

 Introdurre ai concetti essenziali:

  • Il metodo scientifico e il concetto di invalidazione

  • Ciclo Build Measure Learn

  • Minimun Viable Product & Experiment (MVP, MVE)

  • L’apprendimento come unità di misura del progresso

Introdurre all’uso degli strumenti di progettazione essenziali:

  • MVP & MVE (Minimum Viable Product & Minimum Viable Experiment)

  • ROE (Return on Experiment)

  • Almanacco degli Esperimenti

Presentare le tecniche di analisi fondamentali:

  • Analisi quantitativa e qualitativa

  • Small Data e Big Data

 

FastDo-3.jpg
FastDo-2.jpg

Attività Chiave

  • Serious Gaming

  • Discussione casi di studio reali - estratti dalla nostra esperienza consulenziale in situazioni simili per business o settore a quelle del cliente

  • Caso di applicazione reale - preparato con l’azienda cliente, o simulato

  • Possibilità di inserire nell'offerta Light Lunch e Attività di team building presso EDIT

FastDo-1.jpg

CONTATTI

irene.png

Irene Cassarino

irene@thedoers.co

PRENOTA UN APPUNTAMENTO