Chi siamo

The Doers è uno studio di consulenza nato nel 2010 a Torino, che aiuta le grandi aziende a scoprire nuovi mercati e trasformarsi in ecosistemi dell'innovazione, utilizzando un approccio scientifico-sperimentale.

Nel 2015 The Doers ha co-fondato 42Accelerator, che in pochissimo tempo si è posizionato tra i 3 principali acceleratori d’Italia. Questa esperienza ci ha permesso di sviluppare la capacità di aiutare le organizzazioni ad innovare velocemente, tutti i giorni, con il minimo rischio.

Abbiamo costruito e rifinito negli anni un percorso strutturato e multi-disciplinare -  Lean Startup, Customer Dev, Growth Hacking, Lean Analytics, Business Modelling, Design Thinking, JTBD, Outcome Driven Innovation …— di validazione di modelli di business innovativi, e lo abbiamo messo a disposizione di grandi organizzazioni italiane.

Abbiamo avuto il privilegio di lavorare, per esempio, con: Electrolux e AGOS, Cargeas e Sapio, Lingottino SPA, Decathlon, Reale Mutua, SISSA, Università di Firenze e Comune di Torino.

Crediamo che, in un mondo in continuo cambiamento, il costante mettersi in gioco ci permetta di crescere e di rimanere aggiornati. In questo nostro viaggio di scoperta del Nuovo, siamo orgogliosi di aver coinvolto più di 1000 persone, formandole sui temi dell'innovazione e aiutandole a lanciare sul mercato nuovi prodotti e nuovi servizi.

A tutte loro vogliamo dire: grazie. È stata - per noi ancora più che per loro - una occasione di crescita continua. 

 

 

I nostri valori

 

impatto positivo sulla società

The Doers - come chiunque si occupi seriamente di innovazione - utilizza ogni giorno degli strumenti di cambiamento estremante potenti, e vuole usarli per avere un impatto positivo sulla società. Vogliamo creare più valore possibile per tutta la collettività, per i nostri clienti e per noi. Per questo cerchiamo di escludere dai nostri rapporti commerciali aziende ed organizzazioni che sono a vario titolo impegnate nella produzione e nel commercio di armi, tabacco, gioco d’azzardo, energia nucleare, pesticidi, attività lesive dei diritti umani e ad altre attività controverse. Sorry guys, siamo fatti così.

 

Utilizzo del Metodo scientifico-sperimentale

The Doers crede che il miglior metodo per affrontare l'incertezza e ridurre i rischi sia quello di acquisire un approccio scientifico sperimentale: formuliamo delle ipotesi, conduciamo degli esperimenti, raccogliamo evidenze fattuali e le trasformiamo in nuova conoscenza, che ci permette di formulare delle ipotesi migliori. Lavoriamo in continuazione nel cercare di scoprire dove ci sbagliamo, perché i tempi cambiano velocemente, ogni conoscenza è temporanea ed ogni risultato è sperimentale.

 

La nostra identità #1: che cosa è per noi l’innovazione

Noi siamo fermamente convinti che tutte le grandi aziende (e tutti i manager), se vogliono avere un futuro splendente, debbano acquisire una capacità ben precisa. Non è la capacità di costruire un brand, non è quella di sviluppare nuove tecnologie. Non è neanche quella di trovare un vantaggio competitivo.

Secondo noi l’unico “elisir di lunga vita” per le grandi aziende è la capacità di creare con continuità nuovi servizi e prodotti di cui il mercato ha realmente bisogno.

La nostra esperienza ci rassicura sul fatto che l’innovazione possa essere pianificata e guidata da un processo rigoroso, possa produrre risultati sistematici e che la capacità di innovare possa essere trasferita e messa a frutto da molti più esseri umani di quanti in questo momento se ne stanno occupando dentro e fuori le aziende.

 

La nostra identità #2: con chi lavoriamo

The Doers è una piccola boutique, con sede a Torino. Non è una delle grandi 4/5 agenzie internazionali, che da sole coprono più del 50% del mercato, e che quindi determinano lo “status quo” della consulenza in fatto di innovazione.

Noi pensiamo che questo sia un vantaggio, sia per noi che per i nostri clienti. Per spiegare questo concetto citiamo spesso Einstein, che disse: “è un folle chi fa sempre la stessa cosa e si aspetta risultati diversi”. 

Noi crediamo che se un manager vuole per la sua azienda gli stessi risultati che sta ottenendo lo “status quo”, dovrebbe affidarsi alle varie Deloitte, McKinsey o Bain.

Se invece un manager vuole risultati diversi, deve fare delle cose diverse. Ecco. Se per “fare cose diverse” si intende creare con continuità nuovi servizi e prodotti, The Doers può essere una alternativa da prendere in considerazione.

Dal 2015 lavoriamo con le grandi aziende, ma abbiamo già aiutato il board ed i team di innovazione di Miroglio, Reale Mutua, Cargeas/BNL. Nel caso di Sapio, Agos, Electrolux, abbiamo accompagnato le aziende a portare un nuovo prodotto sul mercato entro 10/12 mesi.

Tra il dire e il fare, c’è di mezzo il ...doer
— Danilo Vulpio, Innovation Manager di Sapio Group
 

La nostra identità #3: che cosa facciamo

Molte società dicono di fare consulenza aziendale a 360 gradi. Noi no. Noi facciamo una sola cosa.

The Doers aiuta le grandi aziende a trasformarsi in ecosistema aziendali dell’innovazione. E’ un processo che dura dai due ai cinque anni, che varia da azienda ad azienda, e che quasi sempre comprende molte delle attività che noi offriamo come servizi “alla carta”: innovation training, innovation coaching e indagini di mercato.

 

Cast & Crew

In ordine di apparizione